Madrid: cosa fare in 3 o 4 giorni?

MADRID: COSA FARE IN 3 GIORNI! MA NON CHIAMATEMI TRAVEL BLOGGER 😉

Mi presento: sono Alice, oggi vi parlo di cosa fare a Madrid in 3 giorni ma “don’t call me Travel Blogger” 🙂 

A parte gli scherzi, ho voluto aprire questo post con il titolo di una delle rubriche del mio Blog Studio 509  perché solo una volta nella mia vita di aspirante scrittrice del web mi sono cimentata nella tematica travel. Come si evince dal titolo, parlavo di viaggi e gite – lo faccio ancora di tanto in tanto – ma senza essere una vera e propria travel blogger, ma piuttosto una consigliera d’esperienze.

Grazie a Valentina oggi vi propongo una lista di cose da fare in una città in cui sono stata diversi anni fa, ma in cui ritornerei subito: Madrid.

Partire per Madrid: prenotate dal giovedì al sabato!

Ebbene sì, Madrid si gira bene tutto l’anno, in tutti i giorni della settimana, ma se avete voglia di godervela a pieno in soli 3 giorni vi consiglio di prenotare dal giovedì al sabato. 

Consiglio –> questo vale per tutte le capitali europee: i biglietti dei voli aerei acquistati il giovedì costano meno del venerdì, quindi per partire e farsi il week end low cost è sempre meglio partire il giovedì e tornare il sabato anziché la domenica: avrete un giorno in più al ritorno per riposarvi prima di ripartire con la settimana lavorativa. 

Arrivando il giovedì avrete modo di sfruttare il primo giorno per visitare senza troppe code il Museo del Prado. Un’esperienza che consiglio di fare e per la quale consiglio di prendersi una mezza giornata: per vedere tutto il Museo ci vogliono circa 2-3 ore e, credetemi, le vale tutte!

Inoltre, il giovedì è la serata d’apertura del week end per gli spagnoli, quindi la sera potreste rilassarvi bevendo sangria in Plaza Major ascoltando gli artisti di strada, oppure andare a godervi uno spettacolo di Flamenco al locale Cardamomo vicino a Puerta del Sol.

Madrid è il posto giusto per gli animali dei Parchi in città

Vi piacciono i parchi in città? Madrid è il posto che fa per voi!

Il secondo giorno potreste dedicarvi proprio a questo: alla visita dei parchi più belli della città, che sono anche tra i più belli d’Europa. In particolare consiglio il Parco del Ritiro, il giardino Botanico Reale, il Parco del Capricho e Casa del Campo (vicinissimo allo Zoo della città, altra bellissima attrazione).

A Madrid avrete modo di rilassarvi respirando a pieni polmoni l’aria di questi parchi curati nei minimi dettagli e aperti al pubblico h24 (tranne il giardino Botanico Reale che è aperto dalle 10 alle 18 ed ha un costo di 6 €). 

Consiglio –> Potreste risparmiare organizzandovi dei pranzi al sacco da consumare all’interno di questi parchi: mangiare nei locali e nei ristoranti di Madrid non è costoso, ma visto che si tratta un week end per staccare la spina e non di una vera e propria vacanza, è sempre bene risparmiare dove possibile.

A Madrid portatevi solo le scarpe da ginnastica!

Madrid è una città che si gira a piedi. Fate una scelta eco sia per l’ambiente che per il vostro portafogli e scegliete di non prendere né la metro, né i taxi: andate a piedi, così da non perdervi nemmeno uno scorcio di questa bellissima capitale europea. 

Andando a piedi avrete modo di incontrare i tanti mercatini che quasi ogni giorno vengono organizzati per le piazze e piazzette della città. I mercati, infatti, sia enogastronomici che di vintage e second hand sono uno dei must di Madrid. A tal proposito, se siete degli appassionati del genere, il terzo giorno prima di tornare a casa potreste andare al mercato di El Rastro: un mercatino delle pulci dove si trovano cose particolarissime, perfette per portarsi a casa dei souvenir e fare dei regalini.

In conclusione, Madrid è una di quelle città che si possono visitare facilmente e senza spendere troppi soldi: andare 3 giorni in una città come questa, anche in solitaria, è un buon modo per staccare la spina e ricaricare le pile tornando a casa con tante nuove esperienze in tasca.

Articolo scritto da Alice Lavoratti

#Inspiration - l'unico progetto, in Italia, ideato per i BloggerPerché dovresti fidarti di me

Mi chiamo Valentina Carbone, sono laureata in Lettere con un Master in Giornalismo e Comunicazione. Da circa 10 anni mi occupo di blogging condividendo le mie esperienze, di viaggio e di comunicazione, sul mio Blog: www.valentinacarbone.it
Nel corso della mia carriera, determinazione e costanza sono stati i miei punti fermi. Tutt’ora, cerco sempre nuove strategie per crescere e offrire materiale utile ai miei lettori. Proprio per questi motivi, negli anni, ho imparato a organizzare la mia giornata di lavoro pur dovendo seguire le esigenze dei miei Clienti, una famiglia e una casa.
Come ci sono riuscita? Per tanto tempo ho appuntato tutto quello che, realmente, ha portato il mio Blog a diventare uno strumento di successo e di lavoro.
Ed ecco che nasce #Inspiration, un progetto completo che comprende una Consulenza privata e una raccolta inesauribile d’ispirazione per tutti coloro che hanno bisogno di cominciare (o continuare) il proprio percorso verso il successo senza mai accantonarlo.