I Nabis e gli albori dell’Arte moderna sono in mostra a Rovigo, nel Palazzo Roverella


Oggi è una giornata davvero speciale nella città in cui vivo da qualche anno, Rovigo.

Sono da due anni in Veneto e, nonostante io continui a scoprire l’Italia e il mondo, torno sempre qui, tra le mura che mi hanno accolta dopo essermi trasferita. E oggi, mi rendo conto di non averne mai parlato.

Stamani mi sono detta: “Quale occasione migliore?”

Ed eccomi a parlare della bella Rovigo che si estende tra l’Adige a nord e il Canalbianco a sud e che racchiude la sua migliore peculiarità tra le bellezze storiche e i prodotti tipici del posto. Tra questi edifici storici c’è il Palazzo Roverella, uno spazio espositivo di proprietà del Comune di Rovigo affidato in gestione alla Fondazione cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con il nobile obiettivo di organizzare mostre espositive valorizzandone i gioielli culturali che le accolgono.

Ed è esattamente con questo scopo che oggi, 17 settembre 2016, viene inaugurata al pubblico la mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia” che ha il fine di coinvolgere emotivamente il visitatore attraverso la scoperta della nascita dell’Arte moderna ricca di fascino, originalità ed esperienze sensoriali uniche.

nabis rovigo


Ma chi sono i Nabis?

Questa è la definizione data a un gruppo di giovani artisti, profeti di un’arte nuova, ingenua e semplificata, dal disegno sintetico e dai colori piatti, compatti e luminosi. Siamo nell’ultimo decennio del 1800 e i profeti tendevano a coltivare interessi religiosi in connessione alla tradizione mistica e cristiana con la grande influenza dell’arte giapponese soprattutto nella moda e nell’arredo.

La stagione dei Nabis segna a tutti gli effetti gli albori dell’Arte moderna e contribuì, con il tempo, alla nascita di grandissime tendenze artistiche come i Fauves, l’Espressionismo e alcuni caratteri dell’Art Nouveau.

Un percorso ricco di colori ed emozioni, di storie divenute leggende, di tendenze incastonate nel presente. Questo è ciò che vi aspetta se decideste di giungere a Rovigo e di visitare la mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia”.

Circa 100 opere segnate da esperienze e riflessioni dove la creatività tesse la bellezza della semplicità. Profeti di un nuovo tempo che tendeva all’essenziale attraverso colori intensi, profili marcati, esplosione di emozioni violente.

Grazie agli sponsor sopra citati e all’eccellente organizzazione di Raffineria Creativa, il prossimo venerdì 23 settembre avrò l’onore di partecipare a un Educational Tour unico nel suo genere. E non vedo l’ora di viverlo a pieno e di raccontarvelo nei minimi dettagli.


Di seguito trovate tutte le informazioni dettagliate riguardanti la mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia” sita nel Palazzo Roverella a Rovigo.

CALL CENTER PER INFO E PRENOTAZIONI:

Da lunedì a venerdì: 9.30 – 18.30
Sabato: 9.30 – 13.30
0425.460093
346 0701983
[email protected]

APERTURA DI MOSTRA

17 settembre 2016 – 14 gennaio 2017

ORARI DI MOSTRA
Feriali 9.00-19.00, sabato e festivi 9.00-20.00
Chiuso i lunedì non festivi

COSTI BIGLIETTO
INTERO 11 euro
RIDOTTO 9 euro

SERVIZIO DI VISITA PER GRUPPI ADULTI
75 euro

SERVIZIO DI VISITA IN LINGUA
85 euro

SERVIZIO DI VISITA GUIDATA CON LINGUAGGIO DEI SEGNI LIS
90 euro

VISITE SINGOLI A PRESIDIO FISSO
prenotazione obbligatoria sabato, domenica e festivi
4 euro a persona

VISITE SPECIALI FAMIGLIE A PRESIDIO FISSO
prenotazione obbligatoria sabato, domenica e festivi
3 euro a persona

 

Grazie per l’attenzione e, come sempre, vi consiglio di seguirmi sui social network per tutti gli aggiornamenti,

Valentina