La #Travelintervista di Irene: il meglio di Australia e Cile

Sappiamo che sei partita per il Cile. Cosa ti ha stupito che non ti aspettavi?

Io sono partita per il Cile senza nessun tipo di aspettativa, non mi ero presa nemmeno la guida, non sapevo manco cosa c’era nel Nord Cile, dove i miei travel buddies avevano deciso di recarsi. Volevo fare la pecorella smarrita, per una volta… A posteriori, non mi aspettavo di rimanere così incantata della zona del deserto di Atacama. Mi vengono i brividi al sol pensiero della Laguna ai piedi del Vulcano Putana, della Laguna Tuyaito con i fenicotteri rosa a 4200m e la Salina Agua Caliente. Spettacoli della natura!!!

Hai mai affrontato un viaggio da sola unicamente in compagnia con le tue emozioni?

Sì, la prima volta a Siena a vedere il Palio nel 2011. Mia madre, negli anni, mi ha sempre fatto seguire l’evento in tv finché non ho pensato di replicare le sue emozioni vedendolo dal vivo. Un’ondata di adrenalina, pazzesca! E poi ci sono state Firenze, Milano, Londra, il tour in Australia.

palio di Siena

Qual è la scelta di viaggio che, col senno di poi, non rifaresti?

Non tornerei a Valparaiso. La salterei a piè pari, proprio. Non mi è piaciuta per nulla: troppe aspettative completamente deluse.

Da quando viaggi hai conosciuto qualche parte di te che prima ignoravi?

Beh sì. La tenacia nel continuare a provarci davanti ad ostacoli che prima sembrano insormontabili. Il coraggio di essere indipendenti nella scelta del proprio cammino (e questa è anche la parte più stimolante nell’essere un solo-traveller).




Qual è il viaggio che rifaresti, domattina?

Melbourne! Datemi un biglietto aereo, please!!!

nuvole verso Oslo

Raccontaci il tuo momento più bello.

Ce ne sono troppi! Te ne dico 3, i primi che mi son capitati in testa:

  • alba vista a Kangaroo Island (AUS) in una farm
  • tuffo al cuore provato nell’essere a Melbourne
  • giorno di partenza per il road trip da Sydney all’Uluru, con Tania, la mia travel buddy conosciuta ad una radio italo-australiana, una settimana prima.

Uluru

Mi piace sempre concludere così: con i desideri di viaggio per il futuro.

Quest’anno vorrei vedere molta Italia. E poi nel cuore c’è sempre il coast to coast negli USA con una tappa molto lunga a San Francisco, una città che non ho mai visto e, nonostante ciò, la considero una delle mie preferite.

Passate a trovarla sulla sua pagina Facebook: non ve ne pentirete!

Alla prossima,

Valentina

RESTIAMO IN CONTATTO?

2017-11-05T17:18:24+00:00

About the Author:

Ho un nome lungo ma amo le presentazioni brevi. Amo viaggiare, raccontare e...sorprendere, nella vita e nel lavoro. Se hai bisogno di me, non esitare a contattarmi!

4 Comments

  1. Nicoletta 27/09/2016 at 15:30 - Reply

    Bellissima intervista piena di spunti interessanti!

  2. Michela neri 16/05/2016 at 20:09 - Reply

    Brava tesoro mio,sei una professionista doc.e questa ragazza è sux

Leave A Comment